Prima conferenza stampa a Dimaro per Rafa Benitez.

Il tecnico, nella sede del ritiro estivo della compagine campana, ha parlato della squadra, di vari aspetti e del calciomercato rilasciando le seguenti dichiarazioni.

«Vogliamo creare una squadra che diventi negli anni sempre più forte. Attualmente ho un anno di esperienza in più al Napoli, ho acquisito esperienza e so cosa fare per provvedere alla sua crescita. Ogni anno bisogna migliorare. Tutti devono essere al cento per cento e dare il massimo, non è un problema cambiare modulo o schema anche in corso di stagione. In vista dei play off di Champions League cambieremo qualcosa nell’intensità della preparazione perché vogliamo arrivare bene al preliminare. Ora torneranno molti giocatori dal Mondiale, per esperienza so che il loro recupero immediato non è facile ma sono fiducioso.

Il mercato? Per me è importante recuperare Maggio, Hamsik, Mesto e Zuniga. Così facendo diventeremo più forti. Ci stiamo guardando attorno perché bisogna migliorare sempre la rosa con elementi che facciano al caso nostro.

Michu? Può fare due ruoli ed ha grande capacità di inserimento. E’ un giocatore prezioso per i compagni. Non penso a quanti gol possa fare ma al contributo che può dare in squadra. Quanto al centrocampo  abbiamo 5 centrocampisti che hanno caratteristiche complementari, se troveremo qualcuno che può migliorare quel reparto ben venga. Koulibaly? Per me ha un grande futuro ma deve abituarsi al calcio italiano.

Mascherano? Lo conosco bene e sarebbe stato un giocatore importante, ma ero anche consapevole della difficoltà della trattativa. Chiariamoci: non per una questione di prezzo, bensì di disponibilità del giocatore. Bisogna vedere chi è realmente sul mercato e se questo acquisto può davvero portare un grande miglioramento alla compagine. Lì, pur con qualche sacrificio, il Presidente farà uno sforzo per spendere.

Ora dobbiamo pensare solo al ritiro e a migliorare la classifica dello scorso anno. Non è questione di stare dietro o avanti a Juventus e Roma. Dobbiamo ancora cominciare la stagione, per cui queste cose non sussistono ancora».

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)