Questa mattina Rafa Benitez (foto by Infophoto), tecnico del Napoli, è intervenuto in conferenza stampa al Centro Tecnico di Castel Volturno. Molti gli spunti interessanti prima della sfida che, nella giornata di domani, vedrà il Napoli protagonista a Verona per l’ultima giornata di andata del campionato. Il mister ha parlato della difficile situazione a centrocampo affermando di non essere preoccupato, in quanto “impegnato a lavorare con i giocatori che ha a disposizione”. Non fa mistero di guardare al mercato, ma demarca: “Lavoriamo da tempo per trovare giocatori di livello. Se uno non può arrivare ne cerchiamo un altro”.

Sul caso Behrami (ne abbiamo già parlato qui)  ha specificato: “Lui si è sforzato per fare le ultime partite. Purtroppo si è infortunato, ha un problema e si deve capire quanto sia serio. Stiamo cercando uno specialista per poter avere una opinione in più e successivamente decidere. Aspettiamo prima quest’altro giudizio e poi valuteremo”.

A chi gli ha chiesto di Paolo Cannavaro  ha risposto: “Io non ho mai detto che Paolo deve lasciare il Napoli. Io cambio spesso la difesa, e questo per i giocatori può rappresentare un rischio. Il difensore ha avuto le sue opportunità come gli altri. Le mie sono solo scelte tecniche”.

La telenovela ‘Gonalons’ sembra destinata a proseguire (per approfondimenti leggi qui), e proprio questo porta alla ribalta la problematica di alcuni giocatori che a volte mostrano dubbi nello scegliere la piazza partenopea, ma Benitez a tal riguardo è stato chiaro: “Noi puntiamo alla nostra crescita. Dico che siamo al 76% perché possiamo ancora crescere come squadra ma anche come società, con calciatori di livello che arriveranno nei prossimi mesi e anni. E’ normale che ognuno abbia le sue preferenze. E’ normale che pedine di livello non vogliano lasciare squadre forti.  Noi dobbiamo trovare rinforzi adeguati e di prospettiva, ma se arrivano anche solo per 6 mesi ci fanno ugualmente comodo”.

Proprio questa mattina è uscita l’intervista di Gonzalo Higuain su SportWeek, inserto de La Gazzetta dello Sport (per leggere le sue dichiarazioni clicca qui). Il Pipita è apparso molto ottimista e fiducioso sulla possibilità di riagguantare la Juventus, ma il tecnico preferisce frenare gli animi confermando di puntare a qualcosa ogni anno ma anche di dover valutare se l’avversario continui in un trend positivo o si arresti improvvisamente.

Riguardo ad Insigne e alla sua fame di gol, Benitez ribadisce che il ragazzo sta crescendo ma deve stare tranquillo, mentre su Hamsik ha sottolineato le buone condizioni e che verrà valutato se lo slovacco possa partire contro i veneti fin da subito o meno.

Intanto ‘Marechiaro’ è stato convocato. Una buona notizia in tanta emergenza.

A cura di Maria Grazia De Chiara