Il Napoli è atteso ad una partita importante e delicata come quella con la Fiorentina: due squadre, quindi, fuori dall’Europa League e con una finale di Coppa Italia da disputarsi (per approfondimenti clicca qui).

Nella giornata di domani si affronteranno al San Paolo per cercare di accaparrarsi tre punti fondamentali in campionato (per dettagli clicca qui).

Non bisognerà pensare a quanto accaduto con il Porto (leggi qui i dettagli). Occorre allontanare il possibile contraccolpo psicologico.

Rafa Benitez (foto by Infophoto) è chiaro e determinato nella conferenza stampa che si è svolta in giornata a Castel Volturno.

Il tecnico ha parlato di tutto e di tanto, a cominciare proprio dall’amara uscita europea.

“La partita ci ha detto molto. Abbiamo migliorato la fase difensiva e potenziato quella offensiva.  Unico problema resta quella realizzativa: dobbiamo essere più precisi sotto porta”.

Una gara stra-dominata fino ad un certo punto, quando poi si è assistito ad una perdita di equilibrio e a tanta confusione.

“Abbiamo subito una ripartenza, fino a quel momento avevamo tutto sotto controllo. La partita è stata decisa dagli episodi. Purtroppo usciamo da una competizione internazionale, ma lo facciamo con positività e questa fiducia deve accompagnarci in campionato. Credo che da questa esperienza internazionale, prima Champions poi Europa, ne usciamo fortificati”.

Terzi o secondi in campionato, quale la differenza.

“Dobbiamo prevedere tutti gli scenari possibili. Domani si gioca contro la Fiorentina, una squadra offensiva, di qualità e ben organizzata, dipenderà tutto da alcuni momenti della gara e dall’atteggiamento. Noi, come anche loro, vogliamo rifarci dopo quanto accaduto in settimana”.

Tenacia, carica e fiducia, dunque, continuano a far parte del percorso del Napoli e del suo mister.