Dopo Valon Behrami, che ha rilasciato alcune dichiarazioni in un noto programma televisivo campano (per approfondimenti clicca qui), è Rafa Benitez (foto by Infophoto) a parlare alla vigilia del match che vedrà impegnato il Napoli contro lo Swansea in Europa League al San Paolo.

Ritmo e velocità saranno elementi essenziali per vincere la gara di domani, secondo il tecnico dei partenopei che aggiunge: “Noi andremo in campo con la nostra mentalità di sempre, provando a fare la partita. Ci vorrà una grandissima intensità. Il possesso palla non sarà molto importante, quello che invece sarà fondamentale è il riuscire a fare sia la fase difensiva che offensiva tutti insieme. C’è bisogno di equilibrio”.

Il mister ha evidenziato la differenza tra il campionato italiano e la Premier, nella quale predominano i ritmi elevati piuttosto che il tatticismo.

Si augura inoltre che il risultato finale sia a favore dei campani e che si giochi una partita di alto livello, essendoci anche il San Paolo a poter fare il resto.

A chi gli abbia chiesto se la gara con lo Swansea possa essere decisiva per delineare le sorti della stagione (per la cronaca della gara d’andata clicca qui), Benitez ha risposto: “La stagione è ancora lunga e abbiamo tanti obiettivi da raggiungere: siamo in finale di Coppa Italia, siamo in zona Champions e vogliamo fare bene in Europa. Dobbiamo migliorare ma pensiamo partita per partita. La squadra è nuova, stiamo costruendo qualcosa di importante ma ci vuole del tempo. Il bilancio è positiv, ma lavoreremo per poter far in modo che possa esserlo ancora di più”.

All’allenatore ha poi fatto eco Pepe Reina, portiere della squadra napoletana (per alcune sue dichiarazioni clicca qui), anche lui intervenuto in conferenza stampa a Castel Volturno: “Dobbiamo vincere per qualificarci. Fino ad ora non abbiamo mai sbagliato i match in Europa in casa e abbiamo sempre disputato grandi partite, domani un valido aiuto ce lo darà anche il San Paolo. C’è voglia di fare bene, ci teniamo ad andare avanti in questa competizione. Non ci poniamo obiettivi, pensiamo partita per partita. In campionato invece vogliamo rientrare in Champions”.

A cura di Maria Grazia De Chiara