Stasera alle 21 al San Paolo va in scena Napoli-Atalanta. Una gara che significa molto per gli azzurri, a caccia della conferma del secondo posto in classifica, ma poco per gli orobici che sono matematicamente salvi grazie alla sconfitta di ieri del Carpi (nel caso di arrivo a pari punti con altre squadre, nerazzurri sempre salvi grazie alla classifica avulsa).

La squadra di Maurizio Sarri è chiamata a rintuzzare l’attacco della Roma, che già nel pomeriggio, battendo il Genoa a domicilio, opererebbe il sorpasso.

Bocche ancora cucite in casa Napoli, Reja invece ha parlato ed ha chiesto ai suoi una partita di carattere: “Sappiamo la loro forza, specie in casa. Dovremo limitare il loro potenziale offensivo”.

Potrebbe scendere in campo, forse a partita in corso, il giovane difensore albanese Djimsiti: “Non c’è stata la possibilità di sistemare altri elementi di quel reparto, lui è rimasto e per questo è stato penalizzato. Farà parte della nazionale albanese che partirà per gli europei di Francia, De Biasi vuole però che sia pronto dal punto di vista atletico e per questo sfrutteremo queste partite per mettergli minuti nelle gambe”.

Un pensiero va ad uno degli ex dell’incontro, Alberto Grassi. “Nel Napoli non ha giocato ancora un minuto. Spero possa esordire contro di noi, ma questo è una mia speranza personale per averlo cresciuto, non vuole certo essere un consiglio a Sarri”

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri
ATALANTA (4-2-3-1): Sportiello; Bellini, Toloi, Masiello, Dramé; De Roon, Cigarini; Kurtic, Diamanti, D’Alessandro; Borriello. All. Reja
ARBITRO: Piero Giacomelli di Trieste