Dopo la splendida vittoria dei partenopei, in amichevole con il Paok Salonicco sabato scorso al San Paolo, gli azzurri hanno proseguito la preparazione in vista del match di prestigio con il Barcellona, in programma mercoledì prossimo, 6 agosto, a Ginevra.

Doppia seduta di allenamento per i campani, oggi a Castel Volturno. Al mattino lavoro tecnico tattico e partitella in famiglia. Nel pomeriggio, riscaldamento con il pallone seguito da lavoro tecnico tattico ed in conclusione un mini torneo a 6 squadre vinto dagli arancioni. Higuain, Henrique ed Andujar, rientrati dalle vacanze, hanno svolto dapprima test atletici per poi aggregarsi al resto del gruppo e alle partitine.

Andujar è stato accolto positivamente tra le fila azzurre dal tecnico Rafa Benitez. Il mister, infatti, ha espresso il proprio apprezzamento e  dato il suo personale benvenuto al nuovo portiere del Napoli attraverso il proprio blog.

«La novità del giorno è stato il ritorno in gruppo di alcuni giocatori che hanno partecipato al Mondiale Brasile 2014 arrivando alla fase finale. Si sono aggregati con noi Henrique, Higuaín e Mariano Andújar, al quale approfitto per dargli il nostro più caloroso benvenuto e ai quali auguriamo il meglio in questo questo nuovo cammino con la SSC Napoli. Deve solo rientrare Fede Fernández, lo farà domani. Tutti insieme lavoriamo per cercare di avvicinare gli obiettivi che ci siamo prefissati per la nuova stagione. Sempre Forza Napoli!».

Ma se sul fattore tecnico non sembrano esserci problemi, piomba invece un’ulteriore grana  sullo stadio San Paolo.

Secondo quanto riportato da “La Gazzetta dello Sport”, i 60 mila seggiolini dell’impianto che ospita gli azzurri non sono alti a sufficienza e dovranno essere sostituiti entro l’inizio della stagione 2015/16, pena l’esclusione del club dalle competizioni europee.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)