“Sapevamo che il Bologna avrebbe giocato con una certa intensità e pressing, in particolar modo nel primo tempo. Nella ripresa siamo stati bravi ad impostare il nostro gioco. Abbiamo fatto il massimo per vincere, ma dopo il 2-1 non siamo riusciti a gestire la partita. Dovevamo segnare il terzo goal e chiuderla lì”. E’ un Benitez (foto by Infophoto) calmo ma al contempo amareggiato quello che si è potuto vedere al termine della sfida con il Bologna. Il Napoli è sotto. Il Napoli pareggia. Il Napoli è in vantaggio. Il Napoli termina la gara in parità. E’ amaro il boccone da digerire: quel pareggio al 90’ conquistato dagli uomini di Ballardini (per la cronaca della gara leggi qui), sicuramente non demeritato per la prestazione resa. Costa caro quel punticino guadagnato, che demarca i due punti persi di una vittoria ormai in tasca e che allontana dalla Roma e dalla Juventus. Ormai il divario tra i partenopei e i bianconeri ha assunto proporzioni spropositate, con i 55 punti di quest’ultimi sui 43 dei campani. Più colmabile è quello con gli uomini di Garcia che, forti dei 47 punti, continuano a stare una spanna più sopra.

Ma il Napoli deve reagire e, proprio questa mattina, è tornato ad allenarsi al Centro Tecnico di Castel Volturno.

La squadra ha svolto riscaldamento con il pallone in avvio per poi dividersi in due gruppi: per chi ha giocato a Bologna, lavoro di scarico e massaggi; per gli altri uomini della rosa, seduta tattica e partitina con le quattro porte.

Anche Jorginho ha svolto il suo primo allenamento. Per l’ex Verona seduta completa, mentre Zuniga e Mesto hanno proseguito nel loro lavoro personalizzato.

Per domani è previsto riposo. Gli allenamenti riprenderanno in doppia seduta nella giornata di mercoledì.

Intanto, accantonato il primo acquisto e la “beffa” Bastos (per approfondimenti clicca qui), il club partenopeo continua a sondare il mercato. Manca solo una decina di giorni al termine della sessione invernale e la squadra risulta ancora essere incompleta in alcuni reparti. Urgono interventi in difesa ed urge un altro centrocampista che vada a sopperire al lungo stop di Valon Behrami.

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, piace sempre il difensore dell’Arsenal Thomas Vermaelen. Restano invece i nomi di Capoue, M’Vila ed Essien per il centrocampo. Una new entry nel circuito degli obiettivi azzurri sembra essere Alberto Moreno del Siviglia (ne avevamo già parlato qualche giorno fa, per leggere clicca qui), mentre c’è un raffreddamento della pista ‘Criscito’. “L’ipotesi al momento non è in piedi, anzi credo che sia una cosa molto difficile. Non ci sono i presupposti. Il mio assistito gioca in un club ricco e importante che non vuole privarsi di lui”, le parole di Andrea d’Amico, agente del giocatore, alla radio ufficiale del Calcio Napoli.


A cura di Maria Grazia De Chiara