Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, cerca di sdrammatizzare proponendo addirittura un inno in versione rap per la sua squadra.

Tuttavia c’è poco da ironizzare  dopo l’amaro pareggio di Udine e l’accantonamento di ogni possibilità di secondo posto.

A dire il vero, si sapeva già da un po’ che sarebbe stato difficile soffiare la Champions League in via diretta alla Roma, ma la speranza era l’ultima a morire.

L’attenzione attualmente ricade tutta sul terzo posto, che consentirebbe ai partenopei di accedere ugualmente alla competizione internazionale pur passando per il ‘fastidioso’ giro dei preliminari. Anche questa pratica non sembra essere ancora chiusa.

Mancano cinque partite al termine della stagione, quattro di campionato ed una di Coppa Italia. Una stagione che non può dirsi fallimentare ma sulla quale di certo erano state riposte maggiori ambizioni.

Il progetto riparte da zero con Rafa Benitez, ed è giusto consentire al tecnico di avere due anni nei quali poter lavorare e cercare di ottenere i migliori risultati.

Proprio riguardo ai risultati, gli azzurri sono chiamati ad un ulteriore impegno nel prossimo week end.

Sabato prossimo infatti è in programma l’anticipo della 35esima giornata di serie A e l’avversario non è di quelli facili: sarà l’Inter di Mazzarri ad aspettare i campani a San Siro.

La squadra questa mattina ha ripreso gli allenamenti facendo riscaldamento ed esercizi in palestra. Successivamente un’intensa seduta tecnico-tattica e partitella in famiglia.

Mertens, reduce da una squalifica, può tornare in campo. Scalpita anche Gonzalo Higuain, le cui condizioni a seguito di un infortunio andranno valutate, come oggetto è un problema occorso a José Maria Callejon.

Lo spagnolo ha di fatti terminato prima la seduta di allenamento per una contusione al piede.

Una bella gatta da pelare per Benitez vista l’eleganza, la tecnica e l’efficacia in fase realizzativa di questo giocatore.

Tuttavia sembra filtrare un cauto ottimismo sulla sua presenza nel match contro l’Inter. Domani sono previsti ulteriori accertamenti.

(foto by Infophoto)