Prosegue la preparazione del Napoli, in vista del match che vedrà gli azzurri protagonisti in campionato nella giornata di domani contro il Catania.

La squadra si è allenata questa mattina a Castel Volturno, svolgendo riscaldamento con il pallone ed una intensa seduta tecnico tattica (foto by Infophoto).

Susseguentemente, chiusura con esercitazioni cross e tiri in porta.

Diramata la lista dei convocati, che comprende Reina, Doblas, Colombo, Reveillere, Henrique, Albiol (leggi qui le sue dichiarazioni in un noto programma televisivo), Britos, Fernandez, Dzemaili, Jorginho, Inler, Radosevic, Bariti, Callejon, Insigne, Hamsik, Pandev, Higuain e Duvan Zapata.

Non faranno parte della gara, invece, l’influenzato Behrami e lo squalificato Ghoulam (per i dettagli leggi qui).

Salta l’appuntamento con i siciliani anche Dries Mertens (il belga ha una distorsione di primo grado, per approfondimenti clicca qui).

Ma il Napoli non guarda solo ai risultati sul campo.

Un occhio attento viene posto anche su finalità sociali.

 “La vita è come lo sport: passione e rispetto per le regole. Entra anche tu nella squadra della legalità, la vittoria sarà di tutti” è il messaggio che sarà lanciato negli stadi di serie A dal 29 al 31 marzo su di uno striscione esposto al centro dei campi prima dell’inizio delle gare e diffuso via audio attraverso gli altoparlanti.

L’iniziativa, alla quale ha aderito anche il club partenopeo, è stata promossa in collaborazione con la Lega Calcio ed ha per protagonista l’Associazione  di volontariato Onlus Vittime del Dovere, costituitasi su volontà di vedove, orfani, invalidi e genitori di Servitori dello Stato appartenenti alle Forze dell’Ordine, alle Forze Armate e alla Magistratura, caduti o rimasti feriti nell’adempimento dei propri compiti istituzionali.