Vatti a fidare degli amici. Antonio Conte è ancora teoricamente tutto della nazionale italiana, eppure sembra sia già al lavoro per il suo nuovo club. Secondo la stampa inglese, il commissario tecnico azzurro avrebbe dato il via libera per l’operazione che porterà Radja Nainggolan al Chelsea in cambio di 28 milioni di pound, più o meno 36 milioni di euro. Per il Mirror, l’affare sarebbe stato abbozzato, approfondito e infine concluso in tempi molto rapidi, visti gli ottimi rapporti tra i due club – vedasi vicenda Salah – e la volontà di tutte le parti in causa di portarlo a termine felicemente, anche se negli ultimi giorni sia la Roma con Walter Sabatini (“Radja è un giocatore universale che piace a molti, non solo al Chelsea“) che lo stesso giocatore (“Sono felice in giallorosso, voglio vincere qualcosa con questa maglia“) avevano gettato acqua sul fuoco. Ma non abbastanza da spegnere l’interesse di Conte e dei Blues.

I giallorossi, comunque, non si sarebbero fatti trovare impreparati, e i frequenti viaggi di Sabatini in Inghilterra avrebbero portato in dote anche il futuro sostituto del Ninja, nonché suo compagno di nazionale. Parliamo di Marouane Fellaini, centrocampista belga del Manchester United, che già lo scorso gennaio era stato offerto alla Roma. Il giocatore si trovava nella capitale lo scorso weekend, per assistere a Roma-Napoli e poi cenare in compagnia proprio di Nainggolan e altri giocatori giallorossi. Gita di piacere o meno, quel che è certo è che Fellaini non rientra nei piani futuri dello United e che la Roma vede in lui un ottimo rinforzo, considerata l’esigenza di rinnovare il centrocampo (Keita e Nainggolan sono in partenza, Pjanic chissà). E il prezzo sarebbe più che accessibile: il 28enne è stato acquistato nel 2013 dai Red Devils per 33 milioni di euro, ma ora potrebbe partire per una cifra non superiore ai 13-14 milioni di euro.