Josè Mourinho ha rifiutato le lusinghe della federcalcio della Siria. Il portoghese, che ha apertamente dichiarato di voler proseguire la carriera in un club, non sarà dunque il commissario tecnico di una Nazionale.

Il Manchester United ed il Real Madrid sono sulle sue tracce, ma attualmente antrambe le soluzioni non sembrano molto attuabili. I Red Devils dei nuovi proprietari americani punteranno su Ryan Giggs per la sostituzione di Louis Van Gaal, mentre i Blancos, che proseguono la loro corsa in Champions, ben difficilmente si priveranno di Zidane nel caso il francese riuscisse a vincere l’ “undicesima”.

Mou potrebbe dunque dirigersi verso Parigi o, come sussurra qualche sognatore, verso un clamoroso ritorno all’Inter.

“Ho diverse opzioni”, le parole di José Mourinho “ma poche quelle in grado di soddisfarmi. Ho rifiutato il ruolo di commissario tecnico della Siria. Con tutto il rispetto non andròà a lavorare lì, non mi piacciono i traguardi facili”.

“A gennaio”, ha proseguito Mourinho “avevo avuto già molte offerte, ma le ho rifiutate tutte perché non mi piace prendere le squadre in corsa”.

“In questo periodo ci sono tante voci, ma questo mondo lo conosco molto bene. Mi limito a non leggere. Posso solo dire che non allenero né l’Estoril, né il Paços Ferreira perché stanno andando entrambe molto bene”, ha concluso Mou.