E ora anche l’ultimo velo, quello dell’ufficialità, è finalmente caduto: José Mourinho al Manchester United, ora lo si può dire senza timore di smentite. Ieri, SkySports britannica aveva preannunciato la firma del contratto attorno alle 18.20 ora italiana, e questa mattina è stato lo stesso club a ufficializzare il matrimonio col portoghese con un post su Instagram, poco dopo le 10.30. L’ex tecnico di Inter, Real Madrid e Chelsea ha firmato fino al 2019, con opzione per un altro anno, e dovrebbe guadagnare attorno ai 40-45 milioni di euro netti per il triennio.

Diventare l’allenatore del Manchester United è un onore particolare“, le prime parole dello Special One, “è una società conosciuta e ammirata in tutto il mondo e possiede una mistica e un fascino che nessun altro club può pareggiare”. Mourinho è stato un fiero avversario dei Red Devils sin dai tempi del Porto, nel 2003-04, quando fece fuori la favoritissima squadra di Ferguson dalla Champions League come primo passo per la sorprendente cavalcata trionfale che si chiuse nella finale contro il Monaco; e in seguito, soprattutto, come leader carismatico del Chelsea. Ma José non ha paura del passato, e rilancia: “C’è sempre stata una certa affinità con Old Trafford, è stato il teatro di molti ricordi importanti per la mia carriera e ho sempre avuto un buon rapporto con la tifoseria dello United. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare e godermi il fantastico supporto dei tifosi nei prossimi anni“.

Altrettanto entusiaste le parole di Ed Woodward, vicepresidente esecutivo del club inglese. “Molto semplicemente, José è il miglior allenatore del mondo in questo momento. Ha vinto trofei e ispirato giocatori ovunque in Europa, e naturalmente conosce molto bene la Premier League, avendola vinta già tre volte. Voglio cogliere l’opportunità per dargli il benvenuto al Manchester United: il suo background di successo è l’ideale per far compiere al club un ulteriore passo in avanti“. Con ogni probabilità, Mourinho non verrà presentato ufficialmente alla stampa fino ai primi di luglio.