Erick Thoir non scherza affatto. Vuole l’Inter e la vuole tutta e subito. Offerta da 300 milioni di euro più ipotetici 60 milioni per fare mercato. Il magnate indonesiano fa pressing, Massimo Moratti tentenna. Uno dei problemi principali. Il discorso legato al segno meno in bilancio che ruota attorno ai 150 milioni di euro. La matematica non è un opinione. Se Thoir mette sul tavolo 300 al presidente nerazzurro rimarrebbero in tasca 150.

Bisogna quindi far quadrare i conti. E per farli quadrare si parla di 2-3 anni. Nel frattempo Moratti cederebbe solo una quota del club, il 30-40%, per poi lasciare definitivamente il 100% a Thoir.

Altra “clausola” che imporrebbe Moratti prima di lasciare la totalità delle quote dell’Inter quella della costruzione del nuovo stadio: ”Le trattative sono quelle che conoscete – ha dichiarato il presidente prima di partire per una trasferta a Londra – Per il momento non ho intenzione di vendere“.

Una trattativa pepata che con tutta probabilità scalderà parallelamente l’estate del calciomercato.