Ha parlato Massimo Moratti e lo ha fatto il giorno dopo aver rinunciato al ruolo di presidente onorario dell’Inter. L’ex patron nerazzurro ha risposto alle domande dei giornalisti presenti fuori dagli uffici della Saras, specificando le motivazioni che lo hanno portato a prendere una decisione molto sofferta.

Non mi sento tradito da Mazzarri e non credo di aver detto nulla di spiacevole. Non sono deluso ma solamente dispiaciuto, da oggi potete tranquillamente chiamarmi solo Dottore”. Mazzarri cerca di spegnere le polemiche nate dopo la sua decisione e precisa come il rapporto con Thohir non sia assolutamente cambiato.

“Credo che fosse logico e naturale un cambiamento all’interno della società. Penso di aver fatto semplicemente il mio tempo, adesso è inutile cercare altre motivazioni anche perchè non credo che ci siano. Il rapporto con Thohir è ottimo, nulla è cambiato”. Moratti (foto by Infophoto) conclude spiegano quale sarà il futuro del suo 30% delle quote dell’Inter: “Non ho nessuna intenzione di cederle e me le tengo più che volentieri“.

Moratti esce dal consiglio d’amministrazione nerazzurro ma non ha nessuna intenzione di lasciare le sue quote in società. L’amore per i colori nerazzurri, nonostante tutti i cambiamenti di questo periodo, è rimasto e rimarrà sempre lo stesso.

LEGGI ANCHE

MORATTI LASCIA L’INTER: CLAMOROSO, DIMISSIONI DA PRESIDENTE ONORARIO

INTER MORATTI: “IL FUTURO DI MAZZARRI LEGATO AI RISULTATI”

INTER AUSILIO: “AVANTI CON MAZZARRI, SBAGLIATA LA PREPARAZIONE FISICA”