Ci siamo. Sembra davvero fatta per Alvaro Morata alla Juventus. L’attaccante, classe 1992, parla già da bianconero e dichiara a Marca.com ‘Sono molto felice, per me si tratta di una sfida personale‘.

Il Real Madrid (proprietario del cartellino del giocatore) e la Juventus hanno praticamente trovato l’accordo per il passaggio del bomber in bianconero. Dopo una lunga e dura trattativa l’intesa sarebbe stata raggiunta sulla base di circa 18 milioni di euro totali. Ci sarebbe anche la tanto discussa clausola di ricompra a favore dei blancos (si parla di 35 milioni). Lo spagnolo dovrebbe firmare un contratto con scadenza nel 2018 da 2,2 milioni a stagione. E’ previsto per questa settimana il suo arrivo a Torino per le viste mediche e la firma dell’accordo definitivo. Potrebbe, quindi, già essere a disposizione di Antonio Conte lunedì prossimo 14 luglio quando i bianconeri si raduneranno a Vinovo per iniziare la preparazione per la stagione 2014/2015.

Da tempo il calciatore aveva raggiunto l’accordo con i bianconeri e voleva a tutti i costi sbarcare a Torino. Per questo ha rinunciato ad altre allettanti offerte. Troppo innamorato della Vecchia Signora per farsi ammaliare da sirene come il Wolfsburg,  il Monaco e il Villlareal.

La Juve disporrà quindi del giovane attaccante spagnolo che tanto ha cercato e desiderato. E’ una prima punta, ma può giocare anche come attaccante esterno. Predilige il piede destro. E’ dotato di un buon fisico e abile nel colpo di testa, ma è anche veloce. Possiede tecnica e fiuto del gol. Anche se non da assoluto protagonista con la maglia dei blancos, oltre ad altri trofei, ha già conquistato una Champions League. Ha vestito la maglia della nazionale under 21 spagnola con la quale ha conquistato l’Europeo di categoria nel 2013 laureandosi pure capocannoniere con 4 centri.

Chissà che questa trattativa andata in porto non faccia da preludio ad altri affari tra i bianconeri e i galacticos. La Vecchia Signora non verrebbe privarsi dei suoi super campioni Vidal e Pogba, ma di fronte a offerte irrinunciabili sarebbe complicato rifiutare.

LEGGI ANCHE:

Vucinic saluta la Juventus: su Twitter le splendide parole di Mirko 

Le probabili formazioni di Olanda-Argentina