Dopo Mihajlovic, anche Vincenzo Montella dice la sua in merito alle voci che lo vorrebbero il prossimo anno sulla panchina del Milan: “Le voci sul Milan? Ho imparato sulla mia pelle che fare l’allenatore vuol dire gestire anche il gossip”.

Il tecnico viola rimane però sul vago nella sua dichiarazione, sollevando anche la questione relativa al suo futuro, di cui ancora nessuno sa nulla: “Se fai bene sei subito accostato ad altri club, è naturale. In realtà il mio futuro non lo so ancora. Servirà massima chiarezza da parte di tutti per capire dove si vuole arrivare”.

Montella vuole però chiarezza e fa una richiesta nemmeno troppo velata alla società, a cui chiede indirettamente cosa vuole fare da grande: “In tre anni abbiamo fatto cose incredibili, ottenuto importanti vittorie anche senza alzare un trofeo. Adesso c’è da capire se c’è la volontà di inseguire un trofeo. In tal caso sarà necessaria qualche risorsa in più. Altrimenti cercheremo di fare il possibile come è stato fatto fino adesso cercando di toglierci più soddisfazioni possibili”. Qualche parola poi sulla stagione attuale: “Detto ciò, siamo in corsa su tre fronti e proveremo ad andare fino in fondo, perché abbiamo fatto finora cose importanti, ma ancora non abbiamo niente in mano.”

Montella crede moltissimo al terzo posto per l’accesso in Champions League: “Io punto a qualcosa di più del 4° posto in campionato”.