I mondiali di sci di St. Moritz continuano a parlare svizzero. La nazionale elvetica, dopo l’oro conquistato nella discesa, vince anche la combinata grazie al giovane Luca Aerni, che ha preceduto l’austriaco Marcel Hirscher ed il connazionale Mauro Caviezel. Delude l’Italia, che porta a casa solo la medaglia di legno di Dominik Paris, quarto a 40″ dal vincitore.

Aerli, scoppiato in lacrime sul podio, ha trionfato a sorpresa. Sin qui il suo miglior risultato era stato un quinto posto in Coppa del Mondo. Come detto, la Svizzera può festeggiare il terzo oro dopo quelli conquistati da Beat Feuz nella libera e di Wendy Holdener in combinata.

Al secondo posto un Marcel Hirscher, che dall’alto dell’oro conquistato due anni fa, forse si aspettava di più. L’austriaco non ha nascosto l’amarezza al termine della gara.

Fuori dal podio Paris. “Ho dato tutto, mi dispiace per non essere riuscito a fare di meglio, purtroppo nello slalom commetto troppi errori, non sono uno specialista”.

Questo l’ordine d’arrivo:
1 Luca Aerni (Sui) in 2’26″33
2 Marcel Hirscher (Aut) a 0″01
3 Mauro Caviezel (Sui) a 0″06
4
Dominik Paris (Ita) a 0″40
4 Aleksander Aamodt Kilde (Nor) a 0″40
6 Justin Murisier (Sui) a 0″49
7 Carlo Janka (Sui) a 0″68
8 Vincent Kriechmayr (Aut) a 0″75
9 Adrien Theaux (Fra) a 0″77
10 Alexis Pinturault (Fra) a 0″86
23 Riccardo Tonetti (Ita) a 2″92