Inizieranno a prendere forma domani i Mondiali 2018 che si terranno in Russia, con la cerimonia di San Pietroburgo durante la quale verranno effettuati i sorteggi dei gironi di qualificazione. Un appuntamento importante al quale l’Italia di Antonio Conte guarda con una certa dose di preoccupazione: gli azzurri, infatti, sono stati inseriti in seconda fascia, e considerata la composizione delle urne c’è il rischio concreto di finire in una sorta di girone della morte. Tutta colpa del ranking FIFA: l’ultimo aggiornamento, risalente a un paio di settimane fa, vede la nostra nazionale inchiodata al 17esimo posto, mai stata così in basso in 22 anni di vita di questa speciale classifica. Vediamo le sei fasce in cui sono state divise le 52 federazioni europee:

Fascia 1: Germania, Belgio, Olanda, Portogallo, Romania, Inghilterra, Galles, Spagna, Croazia
Fascia 2: Slovacchia, Austria, ITALIA, Svizzera, Repubblica Ceca, Francia, Islanda, Danimarca, Bosnia-Herzegovina
Fascia 3: Ucraina, Scozia, Polonia, Ungheria, Svezia, Albania, Irlanda del Nord, Serbia, Grecia
Fascia 4: Turchia, Slovenia, Israele, Irlanda, Norvegia, Bulgaria, Far Oer, Montenegro, Estonia
Fascia 5: Cipro, Lettonia, Armenia, Finlandia, Bielorussia, Macedonia, Azerbaijan, Lituania, Moldavia
Fascia 6: Kazakhstan, Lussemburgo, Liechtenstein, Georgia, Malta, San Marino, Andorra

Come si vede, nel peggiore dei casi l’Italia potrebbe essere inserita in un girone diabolico con la Germania campione del mondo, Svezia, Turchia e Finlandia (più una a caso delle trascurabili componenti della sesta fascia). Certo, gli dèi pallonari potrebbero anche essere particolarmente generosi e regalarci un girone al confine del ridicolo con Galles, Irlanda del Nord, Far Oer, Cipro e Andorra, ma sarebbe chiedere troppo. In ogni caso, è probabile che gli azzurri si ritrovino a lottare contro una big, particolare importante se pensiamo che si qualifica soltanto la prima di ogni girone, mentre le migliori otto seconde si affronteranno nell’ordalia dei playoff. Le gare dei gironi di qualificazione si svolgeranno tra il 4 settembre 2016 e il 10 ottobre 2017, mentre gli spareggi sono fissati per novembre 2017. Oltre alle 13 squadre europee e alla Russia padrona di casa, ai Mondiali 2018 saranno presenti anche 5 squadre africane, 4 asiatiche, 3 nord e centroamericane, 4 sudamericane. Gli ultimi due posti a disposizione saranno assegnati alle vincenti degli spareggi intercontinentali tra Sudamerica e Oceania e Nord-Centroamerica e Asia.