“Si inizia a pensare alla Coppa del Mondo, ho fatto un buon recupero e spero di essere tra i 23 convocati. Ho lavorato giorno e notte per poter riprendermi, ho fatto un grande sforzo. Il mio sogno era quello di andare in Brasile e grazie a Dio me la posso giocare. Non ho mai perso la fede.

Inizialmente  è stato difficile: ero nervoso e ansioso, il tempo correva ed io volevo farmi trovare pronto. Poi ho avuto pazienza, ho lavorato a testa bassa ed il ginocchio ha risposto bene”.

Le parole di cui sopra sono di Juan Camilo Zuniga, calciatore colombiano e centrocampista del Napoli.

L’azzurro ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale El Espectador, manifestando tutta la  gioia per essere riuscito ad uscire dal tunnel buio nel quale era finito da svariati mesi quando, a causa di un infortunio, era stato costretto a lasciare il rettangolo verde.

Il colombiano ha visto buttata al vento l’intera stagione con i partenopei, correndo il rischio di restare fuori dai Mondiali, ma ciò non è avvenuto.

Zuniga ora è sereno, come lo sono i centrocampisti svizzeri Behrami, Inler e Dzemaili e gli spagnoli Reina e Albiol, tutti impegnati con le proprie nazionali.

Maggio e Insigne saranno invece di scena in Irlanda-Italia, amichevole di preparazione a Brasile 2014, che si gioca questa sera  al “Craven Cottage” alle ore 20,45.

L’esterno e l’attaccante della squadra partenopea sono al momento nella lista dei 30 pre-convocati, in attesa delle scelte  definitive del commissario tecnico Prandelli.

(foto by Infophoto)