zaccheroni

Mondiali 2014: Zaccheroni e il Giappone quasi qualificati. La storia dei ct italiani all'estero

Basta un pari nella gara di stanotte in Giordania. Dopo il 2-2 tra Australia e Oman, il Giappone di Alberto Zaccheroni è ad un passo dalla qualificazione al Mondiale di Brasile 2014 con larghissimo anticipo sui tempi. Se al tecnico romagnolo non capiterà la sfortuna di Ettore Trevisan (Haiti 1974) e Franco Scoglio (Tunisia 1998), entrambi esonerati a squadra qualificata, sarebbe la sesta volta di un cittì italiano che affronta la fase finale su una panchina straniera.

E se Fabio Capello con la Russia (teoricamente sono in corsa anche Giovanni Trapattoni con l’Eire e Gianni Di Biasi con l’Albania) lo dovesse raggiungere, con l’Italia di Cesare Prandelli, avremmo il record di tre allenatori in una sola edizione, un primato mai raggiunto.

Sono cinque gli allenatori che hanno preceduto “Zac” al Mondiale: Filippo Pascucci, Sandro Puppo, Alfredo Foni, Cesare Maldini e Capello, che potrebbe essere quindi il primo a guidare due squadre diverse, Inghilterra e Russia.

(Foto: Infophoto)

 

CT ITALIANI AL MONDIALE

Filippo Pascucci (Argentina 1934)

Sandro Puppo (Turchia 1954)

Alfredo Foni (Svizzera 1966)

Cesare Maldini (Paraguay 1998)

Fabio Capello (Inghilterra 2010)

 

CT ITALIANI DI OGGI…

Gianni De Biasi (Albania)

Giovanni Trapattoni (Eire)

Pietro Ghedin (Malta)

Fabio Capello (Russia)

Giampaolo Mazza (San Marino)

Carolina Morace (Canada femminile)

 

E DI IERI

Terenzio Polverini (Malta)

Giovanni Varglien (Turchia)

Leandro Remondini (Turchia)

Giuseppe Dossena (Ghana e Albania)

Eugenio Bersellini (Libia)

Francesco Scoglio (Libia e Tunisia)

Romano Mattè (Mali e Indonesia)

Giuseppe Campari (Cuba)

Ettore Trevisan (Haiti)

Ugo Amoretti (Mozambico)

Vessillo Bartoli (Paraguay)

Paolo Berrettini (Senegal)

Dario Bonetti (Zambia)

Antonio Cabrini (Siria)

Sergio Del Pinto (Somalia)

Lascia il tuo commento