Sarà un uomo paraplegico, guidato da un esoscheletro controllato dal cervello, a dare il calcio d’inizio dei prossimi Mondiali di calcio di Brasile 2014, al via giovedì 12 giugno alle ore 22 italiane con il match tra i padroni di casa del commissario tecnico Felipe Scolari e la Croazia.

Lo ha annunciato lo scienziato brasiliano Miguel Nicolelis, che ha precisato che questo sarà l’ultimo atto di un progetto, dal nome “Tornare a camminare”, avviato circa un anno e mezzo fa: “Dopo 17 mesi di studio intenso e dopo centinaia di ore di test clinici, il progetto ‘Tornare a camminare’ annuncia ufficialmente il raggiungimento degli obiettivi scientifici, clinici e tecnologici della prima fase – le sue parole - il 12 giugno, durante l’apertura della Coppa del Mondo, verrà mostrato pubblicamente il principale risultato di questo studio: l’utilizzo di un esoscheletro controllato dall’attività cerebrale di un paziente paraplegico”. Il progetto, elaborato su 8 pazienti, ha visto coinvolte 156 persone.