« Se vuole andare avanti, il Brasile deve migliorare molto. Tuttavia penso che se accadrà, se ci saranno i miglioramenti che dice Scolari, saranno più per via degli arbitri che per meriti propri ».

Diego Armando Maradona è un vero tsunami e tuona contro la formazione di casa.

L’ex calciatore argentino continua a bacchettare la Seleçao, e lo fa dai microfoni dell’emittente venezuelana Telesur, per la quale commenta i Mondiali come opinionista tecnico.

Secondo l’ex Pibe de Oro, la squadra di Scolari non saprebbe attaccare senza Neymar, ma nonostante tutto sta proseguendo il suo percorso nella massima competizione calcistica per il grande rispetto portatole dagli arbitri.

Manca un cartellino rosso su un fallo commesso da Thiago Silva su Javier Hernandez nella partita contro il Messico. Manca un’ammonizione a Marcelo per tuffo nell’area messicana durante il secondo tempo. Questa assenza di provvedimenti ha adirato l’ex fuoriclasse del Napoli, ancora infastidito dal comportamento  degli addetti ai lavori avuto nei suoi confronti in occasione di Argentina-Bosnia.

« Non mi hanno fatto entrare al Maracanà, nonostante possedessi un regolare accredito stampa. Ero con mio figlio di un anno e mi hanno voluto fare prepotenza nonostante mi avessero riconosciuto ».

La Fifa (che però non ammette la presenza di bambini così piccoli nel settore riservato ai media) dal canto suo ha replicato: « Probabilmente Diego avrà sbagliato ingresso ».

(foto by Infophoto)