<< Sarebbe da orgasmo battere il Brasile in finale, in casa sua >>.

Chi parla in questi termini è Diego Armando Maradona.

L’ex Pibe de Oro non ha mai avuto peli sulla lingua e continua a dire ciò che pensa senza esclusione di colpi, senza badare ad apparenze e inutili formalismi.

Maradona il concreto. Maradona lo schietto.

L’ex calciatore argentino è un vulcano in eruzione quando deve parlare della Fifa  e del suo presidente Blatter.

Diventa un fiume in piena se deve rispondere a domande che riguardino il suo “amico” di sempre, Pelé, e la compagine brasiliana.

Lui, che è volato in Brasile in occasione dei Mondiali 2014 al fine di commentarli per una tv venezuelana, ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti e pungenti senza perdersi in chiacchiere prive di importanza.

<< Messi ha uno stile brasiliano? Pelé dovrebbe stare in un museo. Messi è argentino e lo è anche più di me.

Non parlo con Leo da un po’ e mi piacerebbe farlo ora per dirgli che non deve ascoltare gli idioti. Purtroppo in giro ne vedo parecchi.

A lui lo vedo bene: in questa stagione si è riposato, e questo è positivo perché viene praticamente da quattro anni senza break.

Un confronto tra Messi e Neymar? Tra loro c’è la stessa differenza che c’è tra Maradona e Pelé >>.

L’ex attaccante del Napoli e della Nazionale argentina ha aggiunto anche altro, come riportato dal quotidiano Repubblica: << In attacco l’Argentina  mi fa  una buona impressione, ciò che mi preoccupa è la difesa. Rispetto al 2010 la squadra è più esperta, e questo in una competizione simile è molto importante >>.

(foto by Infophoto)

[polldaddy poll="8113584"]