L’Italia è caduta davvero in basso.

Dopo i recenti Mondiali  terminati da poco in Brasile, che hanno visto l’incoronazione della Germania divenuta campione del mondo, il ranking Fifa ha provveduto ad un aggiornamento della propria graduatoria.

Proprio i tedeschi sono passati al comando davanti all’altra finalista, l’Argentina, e all’Olanda. Passi avanti sono stati fatti dalle compagini arrivate ai quarti: la Colombia è salita di quattro posizioni divenendo quarta, il Belgio è al quinto posto e la Francia decima (i cugini d’Oltralpe sono balzati avanti di sette posizioni).

Persino la Costa Rica, con il suo sedicesimo posto, ha conquistato il miglior ranking della sua storia.

Male la Spagna, solo ottava. Malissimo l’Italia, che dopo la figuraccia rimediata al Mondiale passa dal nono posto del maggio scorso al quattordicesimo.

Peggio di lei solo l’Inghilterra, altra delusa del Mondiale, che sprofonda al 20esimo posto. Il Portogallo è undicesimo. Male anche il Brasile, al settimo posto dopo uno scivolone di quattro.

Nella top ten figurano invece l’Uruguay e la Svizzera, rispettivamente al sesto e nono posto.

Dunque una vera e propria rivoluzione che ha visto la completa debacle  della compagine nostrana.

La classifica

1) Germania (+1)                       11) Portogallo (-7)

2) Argentina (+3)                      12) Cile (+2)

3) Olanda (+12)                          13) Grecia (-1)

4) Colombia (+4)                       14) Italia (-5)

5) Belgio (+6)                              15) Usa (-2)

6) Uruguay (+1)                         16) Costa Rica (+12)

7) Brasile (-4)                              17) Croazia (+1)

8) Spagna (-7)                              18) Messico (+2)

9) Svizzera (-3)                            19) Bosnia (+2)

10) Francia (+7)                         20) Inghilterra (-10)