Sirigu è visibilmente emozionato ed orgoglioso di far parte della ‘corazzata’ italiana ai Mondiali 2014: emozionato per il suo ruolo titolare contro l’Inghilterra, mettendo in campo una prestazione di livello tale da zittire gli scettici; orgoglioso di poter invece rappresentare la sua Sardegna e portarne un po’ in Brasile.

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, il portiere, che al momento sta sostituendo Gigi Buffon fermo per un infortunio, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo la propria esperienza.

« La partita l’ho vissuta in modo sereno. All’inizio era solo emozione, ma poi quando sono andato a riposare prima della gara ho ricevuto tanti messaggi e telefonate. Ho capito che la cosa si stava facendo seria. Buffon mi ha detto in bocca al lupo e ha contribuito alla mia serenità.

Ora ci stiamo preparando per la Costa Rica. E’ una squadra fisica, che corre molto, per noi sarà difficile. Noi vogliamo vincere ma di certo loro vorranno continuare a stupire.

A Manaus, ad un certo punto della partita, abbiamo faticato perché le condizioni climatiche non ci permettevano di respirare. In energia e concentrazione giocare all’una sarà ancora più difficile. Ci aiuteranno la preparazione atletica fatta a Coverciano e la condizione mentale.

Venerdì non so se giocherò. Speriamo tutti di recuperare Buffon, ci servono il suo carisma e la sua qualità ».

Ma se Sirigu non sa ancora se giocherà o meno, oggi si sono fermati anche Barzagli e De Rossi.

Il centrocampista della Roma è stato bloccato da un problema alla cervicale, mentre il difensore della Juventus ha svolto lavoro a parte.

(foto by Infophoto)

[polldaddy poll="8113584"]