Sale la febbre per Italia-Inghilterra, esordio della nazionale azzurra ai Mondiali in Brasile (CLICCA QUI PER LE ULTIME NOTIZIE). Per l’occasione non mancano i gesti scaramantici che gli italiani si inventano. Paddy Power, società di scommesse sportive, si unisce alla devozione nazionale dimostrando il suo originale sostegno alla spedizione di Prandelli e inventandosi una trovata pubblicitaria eclatante: tre falsi Cristi Redentori di Rio de Janeiro che girano per le strade di Roma (QUI IL CRISTO REDENTORE DI RIO ILLUINATO). Uno di essi ha un pallone al piede e la mano destra che fa il gesto scaramantico delle corna.

 “Ci sono infinite possibilita’ di supportare la Nazionale Italiana ma solo una che evochi poteri ultraterreni - ha spiegato la project manager Marta Radi -  Ecco perche’ abbiamo trasformato i nostri eroi in icone globali. Per portare a casa questa Coppa del Mondo, e sconfiggere Brasile o Spagna, serviranno forze speciali e in qualche modo volevamo portare qua in Italia un po’ di Brasile. Il Cristo Redentore che assume le forme dei nostri campioni, dei nostri condottieri e in qualche modo con delle frasi inneggianti alle loro qualità”. 

Il bookmaker irlandese ha poi eretto in prossimità di San Pietro, con buona pace dei fedeli, le tre statue alte tre metri in pose ispirate a tre dei campioni azzurri. Le sculture evocano i poteri ‘soprannaturali’ degli dei del pallone: le parate miracolose, le portentose e celestiali serpentine, i bolidi prodigiosi. Una profanazione in nome del talento dei nostri idoli calcistici.

LEGGI ANCHE

Rai spot Mondiali: diocesi Rio protesta per Cristo in maglia azzurra

Il Cristo Redentore s’illumina per i mondiali

Cerimonia Mondiali 2014: si comincia con 2 feriti e arresti

Mondiali: governo e FIFA sotto accusa per gli sgomberi forzati

Mondiali: la legge speciale Fifa tra deroghe e terrorismo

Mondiali: gli stadi e il concreto rischio elefanti bianchi

Gaffney “Il modello di business della FIFA è molto ingiusto”

Mondiali Brasile 2014: le spese esorbitanti che la popolazione non vuole

Mondiali Brasile 2014: un Paese che protesta per tanti e validi motivi

Mondiali: la festa che non può esserci in un clima infuocato