Il calcio travalica ogni confine planetario. La maggior parte dei bambini sogna di diventare un campione. Passione dilagante in qualunque ceto sociale che rende un successo la formula del Mondiale per Club.

IDEA DEL NUOVO MILLENNIO

A partire dal 2012, le squadre si qualificano prevalentemente imponendosi nelle competizioni continentali di Asia, Africa, Nord America, Sudamerica, Oceania e, naturalmente, Europa. In aggiunta i campioni nazionali del Paese ospitante. L’edizione inaugurale del 2000 venne separata in due turni. Otto partecipanti divisi in due gruppi di quattro club. Ai capoclassifica dei gironi il diritto di partecipare alla finalissima, mentre le seconde diedero vita all’atto conclusivo per il terzo e quarto posto. La manifestazione tornò nel 2005, con una modalità differente: un torneo ad eliminazione diretta, col ricorso ai tempi supplementari ed eventuali calci di rigore in caso di ulteriore parità. Sei le compagini invitate per tre fasi: quarti di finale, semifinali e finale. Quarti con protagoniste le migliori formazioni di Oceania, Africa, Asia e Nord America. In palio il confronto nelle “semi” coi trionfatori di Champions League e Coppa Libertadores.

IL FORMAT ATTUALE

Le ultime modifiche hanno allargato a un settimo posto, riservato al team campione del Paese ospitante. Qualora brindi anche sul palcoscenico continentale, viene presa la seconda classificata di quest’ultima. Eventualità occorsa in due casi, nelle edizioni 2007 e 2008: ammessa nel primo caso la squadra iraniana del Sepahan, nel secondo quella australiana dell’Adelaide United; entrambe perdenti nelle finali dell’AFC Champions League contro società giapponesi. Ora ci sono quattro fasi: i play-off, i quarti di finale, le semifinali e l’atto conclusivo. Il primo turno contrappone i campioni della lega nazionale del Paese ospitante ai trionfatori della Champions League dell’Oceania. Chi ha la meglio va dritto ai quarti, unendosi ai vincitori africani, asiatici e nordamericani. In palio ancora le semifinali contro i trionfatori di Champions e Libertadores.