Romano, 26 anni, un passato da giocatore di football americano e ben 9 vittorie in altrettanti incontri da professionista. È l’identikit del terzo italiano a entrare in UFC, la più prestigiosa promozione di arti marziali miste al mondo. Si chiama Alessio Di Chirico ed è un talento della palestra romana Hung Mun che si è guadagnato l’attenzione di Joe Silva, match-maker UFC, che rimasto impressionato dalle qualità del fighter romano ha deciso di metterlo sotto contratto per quattro incontri. Il primo di questi incontri sarà il 10 aprile a Zagabria, una card già molto appetibile per il pubblico italiano che ora lo diventa ancor di più per vedere l’esordio di Di Chirico ai massimi livelli.

Non è ancora stato individuato chi sarà l’avversario del fighter italiano, di certa per ora c’è solo la categoria in cui combatterà Di Chirico, cioè i pesi medi entro gli 84 chili (185 libbre) dove l’attuale campione è Luke Rockhold.

Nell’annuncio dato sulle pagine ufficiali della promozione il fighter ha espresso tutta la sua grandissima soddisfazione e ricordando come alcuni dei suoi allenamenti avvengano anche con il nome più noto delle MMA in Italia, quell’Alessio Sakara che solo pochi giorni dopo sarà chiamato a un importante match in Bellator, la promozione concorrente di UFC che ha deciso di onorare l’Italia organizzando un evento nel nostro paese, cosa che finora UFC non ha mai fatto. Con l’ingresso di Alessio Di Chirico in UFC si potrà sperare finalmente in una card in Italia?