Ora è ufficiale. Mirko Vucinic è un nuovo attaccante dell’Al Jazira (Abu Dhabi). Ad annunciarlo è il profilo Twitter ufficiale della squadra degli Emirati Arabi e il sito dei Campioni d’Italia.

Ecco il comunicato dei bianconeri: ‘La Juventus comunica di aver perfezionato l’accordo con l’Al Jazira   per la cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mirko Vucinic per un importo di € 6,3 milioni pagabili nell’esercizio 2014/2015. Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 2,6 milioni.’

Già nella tarda serata di ieri era giunta la notizia della firma del giocatore con il suo nuovo club. Il montengrino ha sottoscritto un contratto triennale da 5 milioni più uno di bonus.

Vucinic dice addio alla Vecchia Signora dopo 3 stagioni vissute sulle montagne russe. Acclamato e fischiato dai tifosi lascia dopo aver conquistato 3 Scudetti, 2 Supercoppe Italiane e segnato 26 gol. Ha vissuto tutti i successi ‘dell’era Conte’. Arriva a Torino dalla Roma nell’estate del 2011 poco dopo lo sbarco del tecnico salentino. Vive la cavalcata trionfale della serie A 2011/2012. I bianconeri non sono favoriti, ma conquistano il titolo davanti al Milan di Allegri che può vantare i talenti Thiago Silva e Ibrahimovic. La forza del gruppo Juve ha la meglio. Mirko trova il suo primo centro con la nuova maglia nella terza giornata di campionato contro il Bologna. In serie A ne realizzerà altri 8. Nell’estate del 2012 conquista la Supercoppa Italiana. I Campioni d’Italia battono il Napoli e, durante i tempi supplementari, il montenegrino realizza il gol del definitivo 4-2. Nel 2012/2013 i bianconeri conquistano il loro secondo scudetto consecutivo e Vucinic riesce ad andare in doppia cifra in campionato mettendo a segno 10 gol. Nell’estate 2013 trionfa nuovamente in Supercoppa di Lega. All’Olimpico di Roma, la Juve batte la Lazio 4-1. La terza stagione è davvero sfortunata. Inizia come titolare in coppia con Tevez e segna nella seconda giornata di seria A contro la Lazio. Un infortunio lo blocca. L’esplosione di Llorente gli fa perdere il posto nell’undici titolare di Conte. Nel mese di gennaio è protagonista di una grottesca vicenda di calciomercato. Tutto fatto tra Juve e Inter per scambiarsi Vucinic e Guarin, ma all’improvviso i nerazzurri cambiano idea e salta tutto. Mirko era già a Milano, aveva svuotato il suo armadietto di Vinovo e salutato i compagni. Non si riprende più. I bianconeri conquistano il terzo scudetto consecutivo, ma il montenegrino viene utilizzato con il contagocce.

Ora Vucinic è un nuovo attaccante dell’Al Jazira. In bocca al lupo Mirko.

LEGGI ANCHE:

Champions League 2015: tutte le partite in diretta ed esclusiva solo su Canale 5