Minacce ai giocatori della Roma, nella tarda serata di ieri nei pressi del Colosseo sono apparsi quattro fantocci impiccati, tre con le maglie di De Rossi, Nainggolan e Salah con uno striscione che recava la scritta: “Un consiglio senza offesa, dormite con la luce accesa”.

Striscione e fantocci sono stati rimossi poco prima dell’1 della scorsa notte (i manichini subiti, mentre la scritta, pur strappata in diversi punti, è rimasta appesa più a lungo). Gli inquirenti stanno indagando sulla natura dell’episodio cercando di capire quale tifoseria possa essere coinvolta. La romanista, delusa dopo la doppia debacle nel derby, oppure la laziale, che ha voluto così lanciare un segnale fortemente intimidatorio a tre dei calciatori giallorossi più rappresentativi.

Un episodio che arriva in un momento delicato della stagione per la Roma. I giallorossi devono difendere il punto di vantaggio dal Napoli a quattro giornate dalla fine e sono attesi dalla trasferta di Milano.

Qualche giorno fa c’è stata la conferenza stampa di presentazione di Monchi, in cui il neo direttore sportivo ha annunciato il ritiro di Totti.

Ora questo inquietante episodio che fa salire ulteriormente la tensione a Trigoria, non proprio il massimo per una squadra chiamata ad un rush finale che influirà anche sul futuro della società: i milioni di euro provenienti dal passaggio diretto alla prossima Champions League sono linfa vitale per la gestione del prossimo calciomercato.