Via alla 108esima edizione della Milano-Sanremo. Sabato 18 marzo la classicissima tornerà a emozionare gli appassionati di ciclismo. 25 le squadre al via, sono aperte le scommesse sul vincitore.

Fab Four

Il tabellone Bwin dà maggiori chance al colombiano Fernando Gaviria, quotato 3,50. 22enne in forza all’Etixx-Quick Step, si fa un gran parlare delle sue doti da velocista. Ancora alla ricerca del primo importante successo, questa potrebbe essere la volta buona. Altri big da considerare Peter Sagan, Mark Cavendish e Alexander Kristoff. Mosso da grandi ambizioni l’attuale campionato del mondo slovacco, dato a 6,00. Al suo già nutrito palmarès vorrà aggiungere la corsa in linea, finora sempre sfuggita. L’alfiere britannico ha invece già provato qui il dolce sapore della vittoria nel 2009. Vero, il tempo è passato, ma lo spunto resta quello di un tempo. Primo nel 2014 e secondo nel 2015, il campione norvegese possiede una grande intelligenza tattica, chiave di diverse sue illustri imposizioni.

Milano-Sanremo 2017: gli outsider

Staccati, ma da tener comunque d’occhio i francesi Nacer Bouhanni (11,00) e Arnaud Démare (15,00), capace di battere tutti sul traguardo nella scorsa annata. Exploit ne capitano spesso su questi lidi ed ecco perché stuzzica il nome di Greg Van Avermaet, medaglia d’oro a Rio 2016. Il belga ha le credenziali adatte per fare la differenza sul Poggio. Ripone tuttavia poca fiducia su di lui Bwin, che lo quota 21,00.

Inseguono gli italiani

Disputata nel “Belpaese”, la Milano-Sanremo non si tinge d’azzurro da ormai troppi anni. Era il 2006 quando Filippo Pozzato entrò nell’albo d’oro, davanti ai connazionali Alessandro Petacchi e Luca Paolini. Buone prestazioni sono state poi messe a segno, senza però lo spunto decisivo. Possiedono qualche chance Giacomo Nizzolo e l’oro olimpico nell’omnium Elia Viviani, chiamati all’impresa. La fitta concorrenza porta infatti a guardare altrove, ma lo sport ci insegna che nulla è impossibile.