È un Pietro Aradori da 25 punti e 33 di valutazione complessiva il grande protagonista del derby vinto 76-84 dalla chebolletta Cantù sul campo di un’EA7 Olimpia Milano ancora convalescente. Un successo che la squadra del neocittì della nazionale greca, Andrea Trinchieri, ha ottenuto con merito al termine di una gara comunque equilibrata e decisasi soltanto negli ultimi sessanta secondi di gioco. Ai biancorossi non è bastato l’ottimo esordio di Marques Green, autore di 10 punti e 7 assist in 22 minuti di gioco: la quinta sconfitta di fila al Forum rischia di costare all’Olimpia la partecipazione alle Final 8 casalinghe di Coppa Italia.

L’avvio di gara è subito favorevoli agli ospiti, presi per mano dallo straripante atletismo di Jeff Brooks, che segna 10 dei suoi 14 punti nel primo periodo ed è il principale protagonista del primo strappo canturino (11-20). Scariolo rimescola le carte e butta nella mischia Green e Melli, che immediatamente ribaltano l’inerzia: 8 punti di fila per il giovane azzurro, mentre il play ex Avellino si guadagna subito il favore del Forum, con 6 punti e 4 assist in una manciata di minuti. Il break milanese si chiude sul 33-26, quello che sarà il massimo vantaggio dell’intero match per i padroni di casa.

Paradossale ma vero, Scariolo va in difficoltà con il quintetto titolare, strappando poco e nulla dai lunghi greci – 10 punti ma -21 di plus/minus per Bourousis, solo 13 minuti di impiego per un Fotsis (foto by InfoPhoto) che ha perso completamente la bussola – e riuscendo a mantenere la rotta soltanto grazie alle iniziative di Green, del solito Langford e all’energia di Melli e Chiotti, nonostante dall’altra parte furoreggino Markoishvili e Aradori, agevolati dal quarto fallo prematuro di Langford. Si entra nell’ultimo minuto con Cantù avanti di due punti e palla in mano, ed è proprio la guardia bresciana a firmare la giocata che vale il derby, con una tripla sulla sirena in faccia a Bremer. Sul ribaltamento, Langford (95,7% in campionato dalla lunetta) fa 1/2 ai liberi e la chebolletta scappa. Come rischiano di fare le Final 8 di Coppa Italia per Milano.