L’Olimpia Milano si laurea per la 27esima volta campione d’Italia di basket battendo a domicilio Reggio Emlia per 74-70 e chiudendo così la serie sul 4-2.

Eppure non è stato un inizio positivo per l’EA7 Emporio Armani, che nei primi due quarti ha sofferto, e tanto, la caparbietà ed il carattere della Grissin Bon.

Il primo quarto è balbettante per la squadra di coach Repesa, che, nonostante tutto, riesce a mettere pure la testa avanti alla fine del primo quarto, grazie al canestro del 21-19 di Cerella.

La seconda frazione, però, è tutta dei padroni di casa, che danno la netta sensazione dipoter allungare la serie fino a gara 7. De Nicolao, Kaukenas e Aradori sono scatenati e Reggio arriva sul 34-27 a 2’33 dalla conclusione, quando Repesa chiama time out ed al 38-29 al minuto 20.

Milano torna in campo con un piglio diverso e recupera portandosi subito a -2 grazie ad un break di 7-0. Un vantaggio che Reggio conserva fino a pochi secondi dal 30′, quando è Needham, con una bomba da 3, a portare la Grissin Bon sul 50-45.

L’ultimo quarto è quello giocato meglio da Milano, che si porta sul 66-61 grzie a Sanders quando mancano 2′ e 13″. L’ultimo grave rischio per gli ospiti è a 26″ dalla fine, quando, sul vantaggio di tre punti, ma Della Valle è troppo precipitoso favorendo il recupero di Sanders.

L’Olimpia Milano allunga sul 74-70, quindi la sirena che suggella una stagione da incorinciare per la società meneghina, capace di portare a casa il double caampionato-coppa Italia.