La delegazione cinese di Sino Europe potrebbe arrivare presto in Italia per conoscere da vicino Silvio Berlusconi e la realtà Milan. Il prologo si è registrato già un paio di settimane fa, quando in città giunse Han Li, che incontrò gli advisor che si stanno occupando della cessione delle quote del club rossonero.

Un mossa che farebbe salire di credibilità il gruppo, che comunque ha già versato circa 100 milioni a titolo di caparra. Per la fine di novembre, Fininvest attende la seconda ed ultima tranche da 420 milionidi euro, evento che segnerebbe l’agognato closing dell’operazione.

Tra gli obiettivi dei nuovi proprietari, oltre al rilancio del club dal punto di vista tecnico attraverso investimenti sul mercato, ci sono la quotazione in borsa e la costruzione di uno stadio da 60mila posti. Forte la volontà di riportare il Milan in Champions League entro il 2018 e trascinare il fatturato tra i primi cinque al mondo per club calcistici entro il 2021.