Il Milan rischia di pagare un tributo più alto del previsto all’esaltante quanto sorprendente vittoria nel posticipo domenicale contro la Lazio. Se tre sono stati i gol coi quali i rossoneri hanno piegato la (morbida) resistenza della squadra di Pioli, tre sono stati anche gli infortuni occorsi durante la gara ad Andrea Bertolacci, Alex e Riccardo Montolivo – il brasiliano mandato all’ospedale con un trauma cranico dal fuoco amico, leggasi gomitata involontaria di Kucka, gli altri due alle prese con guai muscolari. Ma se per Alex e il capitano rossonero l’allarme sembra rientrato, benché i due verranno probabilmente tenuti a riposo da Mihajlovic nel match di sabato contro l’Atalanta, per il centrocampista romano i tempi di recupero potrebbero essere piuttosto lunghi.

Il Milan comunica che oggi Andrea Bertolacci ha sostenuto esami medici a Roma che hanno evidenziato una lesione muscolare al bicipite femorale sinistro. Tra dieci giorni circa il calciatore sosterrà ulteriori controlli medici“. Il comunicato ufficiale del club di via Aldo Rossi rimbalza le previsioni ai prossimi test previsti tra una decina di giorni: il che significa che l’ex Genoa dovrà certamente saltare la gara di sabato, disertare la convocazione in nazionale e anche il suo recupero in vista della sfida dello Juventus Stadium del prossimo 21 novembre sembra alquanto improbabile. Più verosimile immaginare un suo impiego contro la Sampdoria il 28 novembre o contro il Carpi la settimana successiva. Insomma, un mese di stop: non proprio un toccasana per un giocatore che stava iniziando a carburare sul serio dopo le difficoltà iniziali (e le polemiche sul costo del suo cartellino).

Avevamo parlato di tre infortuni: in realtà sono quattro. Ieri sera, il Milan ha annunciato che Diego Lopez sarà costretto a fermarsi a causa di una tendinopatia al rotuleo del ginocchio sinistro che si porta dietro da qualche settimana e che gli ha impedito di allenarsi al meglio. Lo stesso portiere spagnolo ha confermato sul proprio profilo Facebook, premurandosi di specificare che la decisione di sottoporsi a queste cure “ovviamente non c’entra nulla con le recenti dinamiche sportive“, ovvero con il fatto di essere stato scalzato dal sedicenne Gigi Donnarumma. Le malelingue avranno il loro bel daffare. Intanto Diego Lopez sarà fermo ai box a tempo indeterminato e il gigantesco bambino avrà l’occasione per blindare il suo nuovo status di portiere titolare del Milan.