Incassati tiepidi complimenti dopo l’immeritata sconfitta nel derby contro l’Inter, i rossoneri di Sinisa Mihajlovic si concentrano per incassare ciò che ora conta davvero, ovvero tre punti che irrobustiscano una classifica finora scheletrica. Al di là di un gioco ancora allo stato embrionale, infatti, Milan-Palermo di questa sera dovrà dare risposte tremendamente pratiche: servirà, insomma, una vittoria convincente per rilanciare le ambizioni di una squadra costruita per lottare quantomeno per la zona Europa League (anche se il club chiede il terzo posto). Un ulteriore passo falso contro i rosanero rischierebbe di allontanare il Diavolo dai primi posti, con effetti imprevedibili – o forse fin troppo prevedibili – sull’equilibrio psicologico di una squadra e di una tifoseria ancora convalescente dopo due annate semitragiche.

Le probabili formazioni di Milan-Palermo

Per centrare l’essenziale obiettivo dei tre punti, Mihajlovic ha scelto la strada della continuità. Si riparte, insomma, dalla discreta prova nel derby e dai suoi protagonisti: formazione confermata per intero, il che non è affatto una banalità, considerando che lo scorso anno Inzaghi propose 37 schieramenti diversi in 38 giornate. La notizia non è necessariamente buona, se pensiamo che in campo si rivedrà Keisuke Honda nel ruolo di trequartista dopo tre scene mute consecutive, ma almeno si insiste con Riccardo Montolivo al posto di De Jong davanti alla difesa, forse la nota più positiva della stracittadina di domenica scorsa. Kucka e Bonaventura agiranno ai suoi lati, mentre in avanti largo alla coppia Bacca-Adriano e conseguente panchina per Balotelli. In difesa altra chance per Romagnoli-Zapata, finora positivi entrambi, con Abate e De Sciglio sulle fasce. Iachini opta per un modulo speculare, arretrando Lazaar sulla linea dei difensori e rilanciando il grande ex Alberto Gilardino (132 presenze e 44 gol in tre anni di Milan) accanto a Quaison, con Franco Vazquez alle loro spalle.

MILAN (4-3-1-2): Diego Lopez; Abate, Romagnoli, Zapata, De Sciglio; Bonaventura, Montolivo, Kucka; Honda; Bacca, Luiz Adriano. All. Mihajlovic

PALERMO (4-3-1-2): Sorrentino; Struna, Gonzalez, El Kaoutari, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Vazquez; Quaison, Gilardino. All. Iachini