Giorno importante, forse fondamentale, per il futuro del Milan. Il club rossonero, come riporta ANSA, ha quest’oggi inviato ufficialmente la propria manifestazione d’interesse, a firma Barbara Berlusconi per l’acquisizione di parte dell’area destinata a ospitare l’Expo fino al 31 ottobre 2015, nell’ottica di riservarla per la costruzione del nuovo stadio. A quanto risulta, via Aldo Rossi vorrebbe realizzare un impianto da 60mila posti in un’area di circa 120mila mq: è già stato completato il business plan, manca soltanto il progetto ingegneristico. Secondo le prime stime, l’investimento richiesto sarebbe attorno ai 300 milioni di euro.

La scadenza dell’avviso pubblico è prevista per lunedì 17 marzo alle ore 12.30 ed è altamente improbabile che alla corsa si iscriva pure l’Inter di Thohir, che sembra aver rivolto altrove la propria attenzione. Attenzione, però: la manifestazione d’interesse non è vincolante e anche la stessa società rossonera si sarebbe riservata l’opzione di considerare anche altre aree milanesi per la costruzione del nuovo stadio – per esempio, quella dell’ex Falck a Sesto San Giovanni. In ogni caso, il Milan guarda al futuro, almeno dal punto di vista strategico. Speriamo sia un buon viatico perché inizi a farlo anche sotto il profilo sportivo.

LEGGI ANCHE:

Milan, 300 milioni per il nuovo stadio

Milan vicino all’Area Expo

Rossoneri via da San Siro