Milan-Napoli 1-2 e azzurri che volano al secondo posto in condominio con la Roma, impegnata stasera nell’ incontro casalingo con il Cagliari.

La squadra di Sarri conferma Tonelli al centro della difesa, Jorginho a dare ordine al centrocampo ed il trio offensivo composto da Mertens, Callejon ed Insigne a non dare punti di riferimento alla rtroguardia del Diavolo.

Montella è senza Romagnoli e Locatelli, entrambi squalificati. La coppia di centrali è quindi formata da Gomez e Paletta con Calabria ed Abate esterni. A centrocampo ecco Sosa, ex del match, Pasalic e Kucka. L’attacco è sostenuto da Bonaventura, Bacca e Suso.

Nei primi 20′ non c’è partita. Il Napoli domina in lungo e in largo: al 2′ contatto sospetto Paletta-Mertens, al 5′ cambio gioco Mertens-Insigne, con il numero 24 azzurro che scaglia un diagonale a mezza altezza vincente, sul quale Donnarumma avrebbe pouto fare di più.

All’8′ è già tempo di raddoppio per gli ospiti: Mertens premia il taglio di Callejon che beffa il portiere rossonero sul primo palo. Anche in questo caso non impeccabile l’intervento del 17enne.

Alla mezz’ora gli azzurri mancano il tris con Mertens che a tu per tu con Donnarumma gli regala palla con una conclusione debole e centrale.

A questo punto il Milan decide che è pure ora di far qualcosa: al 37′ svarione di Jorgino che regala palla, Kucka non si fa pregare, si presenta a tu per tu con reina e riapre la partita.

Il Milan inizia la ripresa con la stessa verve con cui aveva chiuso la prima frazione. Al 1′ traversa di Pasalic con un bel colpo di testa. Lo stesso centrocampista al 12′ conclude con una botta smorzata, che finisce tra le braccia di Reina.

I padroni di casa operano senz’altro una pressione maggiore, ma le occasioni latitano ed intorno al 15′ la trance agonistica rossonera sembra esaurirsi. Insigne, dopo aver superato un uomo, ci prova con un mega-cucchiaio da 50 metri e per poco non beffa Donnarumma

E’ ottimo il lavoro del centrocampo partenopeo in fase di interdizione. Al 26′ il Napoli potrebbe chiuderla: contropiede, Insigne per Hamsik che serve Mertens, il quale da solo davanti a Donnarumma si lascia ipnotizzare concludendo ancora una volta male, bravo comunque l’intervento del portiere in uscita.

Veri pericoli per Reina non ce ne sono, almeno fino al terzo dei cinque minuti di recupero comandati da Rocchi. Punizione dalla trequarti e colpo di testa di Donnarumma bloccato dal collega Reina.

Finisce così, Milan-Napoli 1-2. Glia zzurri colgono tre punti fondamentali nella disperata corsa alla vetta, i rossoneri possono ocnoslarsi con una buona prestazione.