Grande, grandissima attesa per Milan-Juventus. Questa sera rossoneri e bianconeri si sfideranno a San Siro. Massima adrenalina. Al terzo turno di serie A le due compagini si trovano appaiate in testa alla classifica a punteggio pieno in compagnia della Roma di Rudi Garcia. Da sottolineare che, a differenza degli avversari, i Campioni d’Italia hanno giocato anche martedì scorso in Champions League. Nel primo turno del girone A hanno sconfitto 2-0 il Malmoe allo Stadium. Tornando alla gara odierna. Pazzesca emozione per Max Allegri che affronta la sua ex squadra con cui ha conquistato lo Scudetto (2010-2011) e la Supercoppa Italiana (2011), ma ha subito anche l’esonero nel gennaio 2014. Il pensiero corre al campionato 2011-2012 e al famoso gol non convalidato al rossonero Muntari durante Milan-Juve (1-1).  Da tale episodio sono scaturite parecchie polemiche che hanno coinvolto anche il mister livornese. In quella stagione i piemontesi, guidati da Conte, hanno duellato a lungo con il Milan per la conquista del titolo poi vinto dalla Vecchia Signora. La partita di questa sera sarà una sfida tra il tecnico juventino e Inzaghi, nuovo allenatore dei lombardi. Tra i due i rapporti non sono sempre stati sereni. Quando Allegri allenava il Milan, SuperPippo vestiva la maglia rossonera e sono iniziate alcune incomprensioni. Durante le classiche conferenze stampa pre gara i due hanno cercato di stemperare la situazione. Nella scorsa serie A a San Siro il Diavolo e la Vecchia Signora si sono affrontati durante il girone di ritorno. La gara terminò 2-0 per i piemontesi con le reti di Llorente e Tevez.

Allegri dovrebbe schierare la Juventus con il 3-5-2. Il tecnico toscano deve rinunciare a Pirlo e Marrone indisponibili. Non convocato Barzagli, la cui condizione ancora non convince totalmente. Torna nell’elenco Vidal (foto by Infophoto) alla prima convocazione dopo il problema muscolare. Tra i pali agisce Buffon. La difesa dovrebbe essere composta da Caceres, Bonucci e Chiellini. Sull’out di destra spazio a Lichtsteiner, mentre a sinistra agirà uno tra Asamoah (favorito) ed Evra. Nel cuore del centrocampo largo a uno tra Pereyra e Vidal (il tecnico toscano valuterà se rischiare il cileno dal primo minuto), Marchisio (vice Pirlo) e Pogba. In attacco dovrebbe essere confermata la coppia Llorente-Tevez con Morata che scalpita in panchina. Dirigerà la sfida odierna Rizzoli della sezione di Bologna.

Juventus (3-5-2): Buffon, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Pereyra, Marchisio, Pogba, Asamoah, Llorente, Tevez. All. Allegri.

LEGGI ANCHE:

Supercoppa Italiana 2014: si gioca a Doha, ecco dove seguire la gara

Alex Del Piero in India: “Qui c’è grande entusiasmo”, le sue parole, eletto vera bandiera della Juve

Juventus-Milan serie A: Allegri a San Siro sfida Inzaghi-Berlusconi, casi Barzagli, Vidal, Pirlo