Domenica sera lo Stadio San Siro di Milano si vestirà a festa per ospitare il derby Milan-Inter. Una sfida lunga, che nella serie A a girone unico, ovvero dalla stagione 1929-1930, ha visto le due formazioni scontrarsi ben 80 volte. Certo, di acqua sotto i ponti ne è passata da quell’1 febbraio del 1929, quando l’Inter si impose per 2-1 iniziando la diatriba cittadina. L’ultima sfida in ordine cronologico rimane quella del 4 maggio 2014, anche lì successo nerazzurro, 1-0. Il bilancio totale, oltretutto, arride ancora una volta alla formazione “ospite”, che ha vinto in 31 occasioni contro i 22 pareggi e le 27 vittorie del Milan. Ma i rossoneri, questa volta, gridano vendetta.

Milan, sfatare il tabù

Sarà difficile pareggiare il numero di reti segnate in queste gare ufficiali (il Milan ne ha messe a segno 101, l’Inter 112), ma perlomeno i rossoneri cercheranno di ribadire la supremazia cittadina in classifica, che li vede comunque avanti di un punto nei confronti dei cugini nerazzurri (17 contro 16). Oltretutto ci sono anche dei tabù da dover sfatare: il Milan è la squadra che ha avuto la serie più lunga senza vittorie (otto partite in sette anni tra il 1929 e il 1936) e l’Inter il maggior numero di vittorie consecutive (ben cinque, tra il 1929 e il 1934). Anche se il risultato che finora manca da più tempo è il pareggio: l’ultimo, infatti, fu lo 0-0 del 24 ottobre 2004. Da lì cinque vittorie del Milan e quattro dell’Inter. E l’X è anche, nella storia dei derby, il risultato che più spesso è mancato. In passato, infatti, c’è stato un buco di pareggi di ben 18 anni, dall’1-1 del 4 ottobre del 1936 all’1-1 del 7 novembre 1954.

Giocatevi l’1-1

Parlando del risultato esatto, invece, il risultato più frequente quando il Milan ha vinto il derby è stato l’1-0, uscito in ben otto circostante. Quello più rotondo, invece, il 3-0 maturato in quattro occasioni. Anche se a farla da padrona, in questo mare di statistiche, è stato ed è ancora l’1-1: questo è infatti il punteggio più frequente quando Milan e Inter pareggiano (12 volte) ma è anche il risultato più ritardatario finora (manca infatti da ben 18 anni). Infine, chiosa in favore dei cugini nerazzurri: la vittoria più netta dei ragazzi di Mancini è stata l’1-5 del 1974, paragonabile allo 0-4 di mourinhiana memoria per scarto di reti del 2009. Ma in casa Milan, come detto, gridano già vendetta.