Rivali da sempre, Milan e Inter disputeranno domenica il 217/o derby in gare ufficiali della storia.

IL MOMENTO

Test da non fallire per ambo le squadre. Terzi in classifica, a -1 dalla Roma, i rossoneri proveranno a continuare il percorso intrapreso, che li porterebbe dritti dritti all’Europa che conta. Otto i punti di vantaggio sui nerazzurri, chiamati a dare un senso alla propria stagione. Salutato Frank de Boer, debutterà sulla loro panchina Stefano Pioli, che confida nel miglior Icardi, mai a segno nella stracittadina.

I PRECEDENTI

Ripercorrendo le sfide più recenti, si è chiuso nel segno dell’equilibrio il doppio confronto dello scorso campionato. Nella gara di andata fu l’Inter ad aver la meglio, grazie all’1-0 firmato Guarin. Riscatto del Milan che avviene nel ritorno. 3-0 il finale a favore della banda Mihajlovic, con gol di Alex, Bacca e Niang. Terminarono entrambi in pareggio i confronti 2014/2015. L’ultima vittoria “esterna” appartiene alla “Beneamata”, che nel 2012 si impose per 0-1 con incornata vincente di Walter Samuel. “Il Muro” è tornato questa settimana, nelle vesti di collaboratore tecnico. Prendendo esclusivamente in esame le gare col ‘Diavolo’ padrone di casa, il match con più marcature resta il 5-3 del 1960, con Altafini autore di un formidabile poker.

LE STATISTICHE

Alla vigilia del nuovo derby della Madonnina, il bilancio è appannaggio dell’Inter, che vanta 77 vittorie contro le 75 dei cugini e i 64 pareggi. Evidenziando i soli confronti valevoli per la Serie A, il conteggio si amplia a favore dei nerazzurri, che hanno ottenuto il successo 61 volte, contro i 51 trionfi rossoneri e i 52 pareggi. Tornando alla valutazione delle stracittadine con il “Milan casalingo”, sono 82 i precedenti in A: 31 vittorie a 28, 23 i segni X. Anche il conteggio delle reti sorride ai nerazzurri, con 113 gol a 105.