Si conclude finalmente un’altra telenovela di questo calciomercato estivo con il passaggio del difensore centrale della Roma Alessio Romagnoli, insistentemente richiesto da Mihajlovic, al Milan. A dichiararlo è stato l’ad rossonero Adriano Galliani che ha incontrato il ds del club capitolino Walter Sabatini e l’agente del giocatore Sergio Berti a forte dei Marmi: “Romagnoli? È fatta al 99,8% periodico. Perchè il nove non lo è“.

Lo stesso Sabatini in serata ha confermato le parole di Galliani sulla cessione del giocatore: “Abbiamo un accordo col Milan per Romagnoli, l’operazione verrà formalizzata domani (lunedì 10 agosto, ndr) con soddisfazione reciproca. Chiederemo all’Under 21 di dispensarlo dalla convocazione. Ho salutato Romagnoli e gli ho detto di mettersi a disposizione della società rossonera“.

Le cifre. La Roma incasserà in totale dall’operazione  28 milioni di euro (25 milioni più 3 di bonus), Romagnoli firmerà un contratto quinquiennale da 2 milioni a stagione (comprensivo di bonus). Il ds giallorosso si è poi diffuso sugli altri affari della Roma: “Aver preso Dzeko è una grande gioia, ma spero che il colpo più grande sia ancora in canna. Il nostro mercato non è ancora finito. Ma sono contento che la Roma abbia fatto questa operazione. Non so se ora la squadra è più forte, l’anno scorso di questi tempi tutti celebravano la Roma, poi è cambiato tutto o almeno in parte, perchè durante la stagione sono successe alcune cose. Ora, comunque, stiamo facendo un grande sforzo per rendere la squadra competitiva. Sulla questione Salah rispettiamo la Fiorentina, ma non è il nostro interlocutore, lo è il Chelsea e per me non ci sono problemi di alcun tipo a riguardo“.

In giornata, dunque, visite mediche e firme per il nuovo giocatore rossonero. Intanto la Figc ha accontentato Galliani e Sabatini decretando che Romagnoli non prenderà parte alla trasferta dell’Under 21 in programma mercoledì 12 agosto contro l’Ungheria.