A tre giorni dalla prima prova di appello, ovvero Milan-Sassuolo, superata peraltro per il classico rotto della cuffia, Sinisa Mihajlovic si prepara ad affrontare il Chievo con la consapevolezza che un risultato diverso dalla vittoria scoperchierebbe nuovamente il pentolone delle polemiche, che a questo punto diventerebbero ancor più virulente. Servono i tre punti, per sgranocchiarne qualcuno alle squadre che precedono i rossoneri in classifica e per presentarsi col vento in poppa alla delicata trasferta di domenica contro la Lazio. E, secondariamente, servirebbe anche una prova più convincente sul piano del gioco, dal momento che la prima ora contro i neroverdi in 10 è stata probabilmente la peggiore di un campionato più che mediocre.

Le probabili formazioni di Milan-Chievo

Per alzare il livello sarebbero necessari altri giocatori di maggior qualità, questo è ovvio, ma un primo passo utile sarebbe quello di trovare finalmente una disposizione tattica congeniale alla rosa attuale. Sinisa dice di voler definitivamente virare sul 4-4-2, dal momento che il modulo a rombo è inapplicabile senza un trequartista valido (Menez lo rivedremo a febbraio, se tutto va bene), e a questa conclusione ci si sarebbe potuti arrivare un po’ prima. In ogni caso, almeno per stasera, le poche alternative in attacco – Balotelli out a oltranza per pubalgia, Niang tornerà solo domenica – costringeranno il serbo a insistere sul 4-3-3 già visto contro Torino e Sassuolo. Terza chance consecutiva da titolare per Alessio Cerci, parso in lieve ripresa contro gli emiliani, che giocherà a destra del tridente completato da Bonaventura a sinistra e l’intoccabile Bacca al centro. Novità in mediana: certo il rientro di Bertolacci, anche lui parso in crescita, sul centrosinistra, mentre a destra ci sarà Kucka. Al centro potrebbe tornare titolare Nigel De Jong, per consentire un turno di riposo a Montolivo. Confermata in blocco la difesa, con Alex-Romagnoli coppia centrale e Abate-Antonelli sugli esterni, mentre in porta Gigio Donnarumma, nonostante l’errore sul gol di Berardi, sarà ancora una volta preferito a Diego Lopez. Tra i clivensi si registra l’assenza di Hetemaj a centrocampo, che verrà sostituito da Radovanovic.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, De Jong, Bertolacci; Cerci, Bacca, Bonaventura. All. Mihajlovic

CHIEVO (4-3-1-2): Bizzarri; Frey, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Radovanovic, Rigoni, Castro; Birsa; Paloschi, Meggiorini. All. Maran