Come da agenda, approfittando del transito peninsulare del broker thailandese Bee Taechaubol, in Iatlia anche per festeggiare il suo compleanno, si è svolto nella giornata di ieri pomeriggio l’incontro tra Mr. Bee e Silvio Berlusconi. Solo una formalità per confermare il passaggio delle quote del Milan (il 48% della società) nelle mani degli orientali con il closing definitivo fissato al 30 settembre. In serata Berlusconi è tornato in argomento dichiarando: “Accordo fatto? Credo di sì, Mr.Bee si sta comportando con molta serietà, mi piace molto come persona. E’ un partner molto gradito con cui penso si potrà fare un ottimo lavoro per il Milan“.

Ai microfoni di Sky Sport il presidente rossonero ha poi sottolineato: “L’operazione è molto sensata, punta sulla commercializzazione del brand Milan in Cina e in tutti i paesi asiatici. Abbiamo un piano di commercializzazione molto serio che dovrebbe portare a un incremento delle entrate del Milan addirittura superiore ai 100 milioni all’anno“.

Inevitabile anche un suo intervento sul derby perso per 1-0 “Ho visto un bel Milan. Ho chiamato Mihajlovic per fargli i comlimenti“. Dopodiché l’ex premier si è soffermato sul ritorno al Milan di Mario Balotelli. “È stato Mihajlovic che ha avuto un incontro con lui, si sono definite delle regole di comportamento molto precise, Mihajlovic ha dato la sua garanzia sul comportamento del giocatore che per ora è stato ineccepibile. Ho avuto una lunga telefonata Mario, gli ho detto che gli avevamo dato la possibilità di tornare ad essere quello che non era più e che questa era l’ultima vera occasione per avere ancora una carriera da campione e non lasciare dietro di sé un brutto ricordo“.