La vittoria in Coppa Italia contro il Sassuolo rappresenta per il Milan l’equivalente di un antidolorifico, buono a lenire i sintomi di quella tipica infiammazione calcistica chiamata “crisi di risultati”, ma non a debellarla. La squadra di Inzaghi bisogno assoluto di riprendere la marcia anche in campionato e l’impegno odierno contro l’Atalanta più modesta degli ultimi anni sembra l’ideale perché il malato rossonero riacquisti un po’ di colore. Ancor più che la precedente sconfitta contro Berardi e compagni, è stata la raccapricciante prova dell’Olimpico di Torino, filosoficamente parlando uno dei punti più bassi della storia recente milanista, a spaventare ambiente e tifoseria: ecco perché contro i nerazzurri servirà non solo vincere, ma anche (almeno in parte) convincere, tanto per riprendere l’antico adagio di Arrigo Sacchi, uno che a Milanello potrebbe tornarci presto.

Le probabili formazioni di Milan-Atalanta

La metafora della salute precaria, in realtà, non è solo una figura retorica: De Sciglio e Zapata si sono infortunati martedì sera in coppa e staranno fuori per un paio di mesi, e anche Pazzini, imprevedibile salvatore della patria, è in dubbio a causa di un attacco influenzale. E così, oltre a pregare Galliani di procurargli al più presto un terzino sinistro (mica puoi pensare di rimontare con Armero o Bonera titolari), Inzaghi sarà costretto, chissà quanto controvoglia, a rimandare l’introduzione del 4-2-3-1, riproponendo il suo 4-3-3 affilato come un cucchiaio di legno, con Menez (foto by InfoPhoto) improbabile grimaldello offensivo di una squadra spuntata come non mai.

In difesa ci saranno Abate a destra e Bonera a sinistra, con Mexes e Rami (favorito su Alex) davanti a Diego Lopez, unica grande certezza del Milan di questa stagione. In mediana verrà arretrato Bonaventura al fianco di De Jong e Montolivo, per lasciar spazio a Cerci sul lato destro del tridente offensivo, completato da Menez ed El Shaarawy. Atalanta in formazione-tipo, con Denis preferito a Pinilla nel ruolo di unica punta.

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Rami, Mexes, Armero; Montolivo, De Jong, Bonaventura; Cerci, Menez, El Shaarawy. All. Inzaghi

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Benalouane, Biava, Stendardo, Dramè; Zappacosta, Cigarini, Carmona, D’Alessandro; Moralez; Denis. All.: Colantuono