Come ha spiegato bene in conferenza stampa Sinisa Mihajlovic, la semifinale di Coppa Italia Milan-Alessandria è una di quelle classiche partite in cui hai tutto da perdere: se centri la finale hai semplicemente fatto il tuo contro un avversario clamorosamente inferiore, se vieni eliminato vai alla gogna per chissà quanto tempo. Questo spiega in parte il perché, nonostante l’evidente differenza tecnica e un risultato positivo (ma non troppo) nel match di andata, il tecnico serbo abbia deciso di limitare il più possibile il ricorso al turnover. L’impegno, insomma, va preso con la massima serietà, poiché suicidarsi contro una squadra di Lega Pro non è qualcosa che da Arcore sarebbero disposti a perdonare, e il contraccolpo potrebbe avere effetti deleteri anche in campionato.

A parte la solita staffetta Abbiati-Donnarumma, gli unici titolari a godere di un vero e proprio turno di riposo saranno Alex e Bacca, visto che Abate e Bertolacci saranno in panchina perché entrambi diffidati e Montolivo non è stato convocato per un fastidio al calcagno. Niang, ovviamente, è un discorso a parte. L’incidente di sabato sera sulla statale del Sempione ha tolto di mezzo il francese per un paio di mesi, regalando contemporaneamente una chance imprevista al suo amico Mario. Lui e Menez faranno coppia d’attacco questa sera e sarà su di loro che saranno concentrate le attenzioni speciali dello staff di Sinisa e dei tifosi. Balotelli è di fatto all’ultima chiamata: o approfitta dell’insperato spazio concesso dall’infortunio di Niang per ritagliarsi un ruolo importante, a suon di sudore e gol, o non ci saranno altre possibilità nella prossima stagione. Diverso il discorso per Jeremy Menez, ancora alla ricerca di una condizione accettabile dopo uno stop di quasi 10 mesi. Il francese deve ritrovare ritmo e confidenza coi compagni, ma Mihajlovic e la società ripongono grande fiducia su di lui come partner ideale di Carlos Bacca. Dopo l’exploit da 16 gol della scorsa stagione, quella di oggi potrebbe essere la prima tappa della sua riconquista del rossonero.