Il segreto della vittoria del Milan sul Chievo Verona? Una barzelletta raccontata da Silvio Berlusconi a Sinisa Mihajlovic e che il serbo ha trasmesso alla squadra tra il primo ed il secondo tempo della gara contro la squadra allenata da Maran.

‘Un simpatico racconto su quanto la vita a volte ti costringe in situazioni a cui non si può sfugiire’, le parole dell’ex tecnico della Sampdoria.

Una barzelletta che ha funzionato, perché la squadra è uscita dagli spogliatoi completamente trasformata. Una reazione d’orogliogo dopo un primo tempo a dir poco balbettante, in cui probabilmente solo l’atteggiamento rinunciatario del Chievo ha graziato i rossoneri.

Con la vittoria sui veronesi, il Milan ha messo in carniere altri tre punti, che portano il totale a sette negli ultimi tre incontri. Il peggio è passato? No secondo l’opinione di Sinisa.

‘Il peggio non è mai passato’, le parole del serbo ‘ma certo gli ultim irisultati positivi servono a darci fiducia nei nostri mezzi.

Il Milan è atteso dalla gara contro la Lazio, un banco di prova esaltante anche per il tabù che il Diavolo potrebbe rompere. E’ dai primi mesi del 2014, era Seedorf, che i rossoneri non vengono tre partite di fila.

Non sarà facile. I biancocelesti di Pioli sono chiamati al riscatto dopo l’amaro capitombolo di Bergamo e Miha ha diversi dubbi di formazione.


Abate
non ce la farà, mentre occorre valutare bene la situazione tra i pali. Schierare ancora Donnarumma (poco sicuro in alcuni frangenti con il Chievo, tra cui quello che lo ha visto suo malgrado protagonista nel gol dei gialloblu ingiustamente annullato in pieno recupero) o ritornare su Diego Lopez.