Silvio Berlusconi lascia intuire una volta di più il futuro di Sinisa Mihajlovic, che per il serbo sarà probabilmente lontano dal Milan. L’ex cavaliere, intervenendo a Rtl, si è detto molto deluso dal gioco espresso dalla squadra rossonera.

“Non so se Mihajlovic resti o meno. Sono decisioni che prenderemo alla fine di questa stagione. Quel che posso dire è che sono molto deluso dal gioco espresso dalla squadra. Mi auguro che nelle ultime giornate qualcosa possa cambiare”.

Insomma, Mihajlovic difficilmente riuscirà a salvare la panchina. E questo indipendentemente dall’esito della finale di coppa Italia. L’uomo che potrebbe riportare in casa Milan un trofeo dopo anni di secca, sarà dunque costretto a fare le valigie.

Chi al suo posto? Berlusconi si appresta ad ingaggiare il quinto tecnico in due anni e mezzo, dalla fine, cioè, dell’era Allegri. Ora potrebbe toccare ad Eusebio Di Francesco (al Sassuolo uno tra Massimo Oddo e Rolando Maran), anche se lo stesso numero uno rossonero spinge parecchio per un suo pupillo: Christian Brocchi.

E Mihajlovic? Sinisa potrebbe andare ad occupare una delle panchine delle deluse di quest’anno: Lazio o Torino. Stefano Pioli ha quasi concluso l’esperienza in biancoceleste, il rapporto on la piaza appare ormai logoro e l’eliminazione dalla Europa League è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Non va meglio a Ventura. Cairo lo ha confermato fino al 2018, la curva lo ha esonerato con uno striscione: “L’avVentura è finita”. Cosa accadrà?