L’IFFHS, il misterioso Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio, ha emesso il suo verdetto per quanto riguarda la classifica dei migliori club del mondo relativa all’anno 2012: il Barcellona, già primatista nel 2011, si conferma in vetta alla graduatoria con 307 punti, meglio del Chelsea vincitore della Champions League (279) e del duo Boca Juniors-Atletico Madrid, appaiati sul terzo gradino del podio a quota 278. Al quinto posto i neocampioni del mondo del Corinthians (272), che hanno preceduto il Bayern Monaco (270), il Real Madrid, solo settimo a quota 259, e la Juventus, prima delle italiane con 231 punti. La Top Ten è chiusa dal Borussia Dortmund e dal Lione.

Per trovare un’altra italiana bisogna risalire fino alla 15esima posizione, dove a sorpresa troviamo l’Inter. Il Napoli è 21esimo, il Milan 23esimo, al 33esimo posto la Lazio e al 69esimo l’Udinese.

Il club catalano si aggiudica così il riconoscimento per la quarta volta, dopo quelli del 1997, del 2009 e del 2011, allungando ulteriormente su Juventus (1993 e 1996), Milan (1995 e 2003), Inter (1998 e 2010), Real Madrid (2000 e 2002), Manchester United (1999 e 2008), Siviglia (2006 e 2007) e Liverpool (2001 e 2005), tutti fermi a quota due.

Tempi duri per il calcio italiano, che lo stesso IFFHS ha declassato addirittura al settimo posto nella classifica dei migliori campionati del mondo, dietro quello spagnolo, inglese, brasiliano, portoghese, francese e tedesco.