Conferenza di presentazione di Miguel Perez Cuesta, da tutti conosciuto come ‘Michu’, in quel di Dimaro. Nella sede del ritiro estivo del Napoli, il neo acquisto dei partenopei ha rilasciato alcune dichiarazioni esternando tutta la sua contentezza per la nuova avventura in azzurro che sta per cominciare.

«L’ambiente è stupendo, mi piace molto. Ho buone sensazioni e sto cercando di trovare la mia condizione migliore per partire bene nella nuova stagione. In Italia ci sono tante buone squadre, l’importante è lottare per stare al vertice. Per quel che mi riguarda vorrei fare tanti gol, ma mi basta aiutare la squadra e andare bene anche in fase difensiva.

Il mio ruolo? Mi trovo bene dietro la prima punta, ma deciderà Benitez dove inserirmi. ‘Michu’? Semplicemente quando ero piccolo non sapevano pronunciare bene il mio nome e quindi mi chiamavano così. Questo nomignolo me lo sono portato nel tempo. Quando il Napoli ha giocato con lo Swansea ho parlato per la prima volta con Benitez. Mi ha raccontato delle bellezze della città, del clima e del gruppo, poi quando sono arrivato Lorenzo Insigne si è avvicinato e mi ha fatto vedere un video sul San Paolo, davvero da brividi.

L’infortunio? Me lo sono lasciato alle spalle. Mi sento bene, sto lavorando tanto. So che a Napoli i tifosi si identificano molto con la squadra, spero di poter dare loro tanto. Questo è un momento molto importante della mia carriera, il Napoli è forte ed è magnifico lavorare con un grande tecnico come il mister.

Champions? Lo scorso anno il Napoli è stato sfortunato a non passare il turno con dodici punti. Adesso vogliamo superare i preliminari e cercare di andare avanti in Europa quanto più è possibile. Nazionale? In passato ci sono andato vicino, spero di poterci arrivare in futuro».

(immagine di copertina by official twitter Michu; fotogallery by Infophoto)